QUALI TEST DEVONO SUPERARE LE CALZATURE DI SICUREZZA U-POWER?

I TEST PER CERTIFICARE LE CALZATURE DI SICUREZZA

test di conformita puntale scarpe da lavoro
9GIUGNO

 

Le prove di sicurezza delle scarpe antinfortunistiche 

Una scarpa antinfortunistica deve proteggere dagli urti il piede di chi la indossa e anche evitare, per quanto si può, incidenti come lo scivolamento o la folgorazione. Per garantire queste caratteristiche bisogna fare dei test che sono stabiliti da leggi e regolamenti internazionali e che devono essere eseguiti in laboratori specializzati.

U-Power si affida per questi test a tre enti accreditati, CIMAC, RICOTEST e CTC, per svolgere le prove di cui parleremo in questo articolo su tutte le sue calzature di sicurezza.

In questo modo U-Power offre ai professionisti che lavorano sul campo, in ogni settore, delle scarpe da lavoro sicure da tutti i punti di vista.

 

 

 

Le prove che le scarpe antinfortunistiche devono superare per essere vendute da U-Power sono quattro: l'urto sul puntale, la compressione del puntale, la prova di scivolamento e la capacità dissipativa.

Le prime due servono a garantire che il puntale di metallo inserito in una calzatura di sicurezza sia in grado di proteggere il piede sia in caso di un urto, come la caduta di un peso sulla scarpa, sia alla compressione lenta sotto una pressa. La terza, invece, garantisce che la suola non perda aderenza anche su superfici scivolose, come talvolta si incontrano negli ambienti di lavoro.

Infine, la prova sulla capacità dissipativa riguarda la proprietà della scarpa antinfortunistica di essere antistatica e quindi di non rischiare di produrre scintille che potrebbero portare a rischi di diverso tipo, tra cui la folgorazione o il pericolo di incendio.

 

 

  1. I TEST SUL PUNTALE DELLE SCARPE DA LAVORO
  2. LA PROVA DI SCIVOLAMENTO PER LE CALZATURE DI SICUREZZA
  3. LA CAPACITÀ DISSIPATIVA ANTISTATICA DELLE SCARPE ANTINFORTUNISTICHE

 

Vediamo nel dettaglio le diverse prove.

 


I TEST SUL PUNTALE DELLE SCARPE DA LAVORO

 

Il puntale in metallo delle scarpe da lavoro serve a proteggere il piede e quindi bisogna garantire che, quando si piega per un urto o per uno schiacciamento lento non si deformi così tanto da colpire il piede.

Per questo motivo la prova da urto e quella da compressione lenta si considerano superate se, alla fine dello schiacciamento, resteranno almeno 21 mm di spazio libero per il piede sul puntale nudo (cioè non inserito nella scarpa) che andrà in una calzatura numero 42.  

Nella prova di urto sul puntale si fa cadere un peso di 20 kg dall'altezza di 1 metro, mentre in quella di schiacciamento viene applicata lentamente una forza di 15.000 Newton (cioè un peso di quasi 1.500 kg). In tutti e due i casi, come abbiamo detto, si misura poi lo spazio che rimane libero per il piede dopo che il puntale si è piegato.

Si ripetono poi le stesse prove sulla scarpa antinfortunistica completa e, a questo punto, lo spazio che deve rimanere libero per il piede deve essere almeno di 14 mm.

 

 

 

LA PROVA DI SCIVOLAMENTO PER LE CALZATURE DI SICUREZZA

 

Quanto spesso succede per chi lavora al chiuso o all'aperto di trovarsi su una superficie scivolosa? In queste situazioni servono scarpe da lavoro con delle suole che garantiscono di poter essere ben stabili e di non scivolare, magari anche facendosi male.

Esiste una prova specifica che U-Power fa fare ai suoi laboratori specializzati proprio per darvi la sicurezza che le nostre scarpe non scivoleranno anche in condizioni molto difficili. Ecco come si svolge.

Si preparano due superfici di prova, una di ceramica bagnata con un detergente per pavimenti e un'altra in acciaio cosparsa di glicerina. In tutti e due questi casi la scarpa non deve scivolare, soprattutto sul tacco, e la prova viene fatta sia con le superfici in piano, sia con una inclinazione di 7 gradi, per maggiore sicurezza.

 

 

 

LA CAPACITÀ DISSIPATIVA ANTISTATICA DELLE SCARPE ANTINFORTUNISTICHE

 

Una scarpa da lavoro non deve fare scintille quando sfrega contro nessuna superficie e in nessuna condizione. In questo modo si evitano pericoli molto gravi come la folgorazione e l'incendio di gas e, più semplicemente, non rischiamo di rovinare circuiti elettrici o elettronici con una scintilla partita dalle nostre calzature.

Si dice, perciò che la suola della nostra scarpa antinfortunistica deve essere antistatica e quindi non accumulare su di sé le cariche elettriche. Per essere sicuri di questa proprietà della scarpa intera, e non solo della suola, i laboratori di testing a cui si affida U-Power misurano la resistenza elettrica di tutte le parti delle nostre calzature di sicurezza e controllano che stiano tra 100.000 e 1 miliardo di Ohm.

Naturalmente c'è una norma internazionale sulle calzature antistatiche che ha stabilito questi valori e le modalità di questa prova, come di tutte le altre.

Dovete sapere, poi, che noi di U-Power facciamo questi stress test su tutte le nostre linee di scarpe appena le mettiamo in vendita e che li ripetiamo ogni 5 anni, come è previsto dalle norme.

Il nostro impegno per la vostra sicurezza, però, non si ferma ai test obbligatori sulle calzature da lavoro, ma abbiamo chiesto al Dott. Michele Montagna, specializzato nello studio del movimento umano, di fare altri test specifici. In particolare, Michele Montagna ha testato le nostre scarpe per capire se aiutassero a evitare dolori ai muscoli e alla schiena, a seconda dei diversi tipi di lavori, più statici o più dinamici. I risultati ottenuti hanno provato che le nostre scarpe antinfortunistiche non sono solo sicure, ma sono anche capaci di farci sentire meno stanchi dopo una giornata di lavoro e di non fare venire  dolori alla schiena e ai muscoli.

 

U-Power: le tue scarpe da lavoro a prova di test!

Caro lettore, ci auguriamo che l’articolo sia stato di tuo gradimento.

Se vuoi approfondire l’argomento e vuoi ulteriori informazioni, non esitare a contattarci attraverso il form sottostante. Il nostro personale tecnico sarà lieto di rispondere alle tue domande nel più breve tempo possibile.

Tu domandi, U-POWER risponde!

Iscriviti alla nostra Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Trova un Rivenditore U-Power
TROVA UN RIVENDITORE U-POWER
Copyrights © U-Power - Don't Worry... be happy!

by U-POWER GROUP S.P.A.

Partita IVA: 01285140032

Numero REA: NO - 163970

Credits

by U-POWER GROUP S.P.A.

Partita IVA: 01285140032

Numero REA: NO - 163970

Credits